Google +1: il futuro è social?

Sono giorni che sul Web si parla di questa grande novità di Google, il motore di ricerca più famoso al mondo che si apre ai Social Media. Con quali aspettative e soprattutto con quali risultati?

Sono in molti a ritenere che Google abbia le sua vera forza nel Search mentre i social sono un’altra cosa, altrettanto importante ma con una funzione diversa. A ben vedere questo sembrerebbe l’ultimo tentativo di Google per inserirsi nel flusso dei social network, dopo diversi tentativi andati male (vedi Google Wave e Google Buzz).

Però forse non basterà inserire un pulsantino al fianco di un risultato di ricerca per rendere più vitale la rete sociale di Google, frutto più che altro dell’imitazione del più famoso e blasonato “like Button” di Facebook. Un semplice apprezzamento di un contenuto non crea interazione e soprattutto è una semplice segnalazione di gradimento che verrà condivisa all’interno della rete sociale del motore di ricerca, costituita prevalentemente dai loggati, dagli utenti Gmail, da chi si iscrive al servizio Reader e pochi altri ancora.

Non ci sarà alla base di questa decisione di Google un importante fattore economico? In fondo il grande business del momento è riuscire a capire le preferenze degli utenti.

E ancora Il tentativo di creare una componente sociale in Google con il +1 influenzerà le azioni degli utenti nelle Serp? Google si sta avviando verso un posizionamento personalizzato?

Queste sono le domande e anche i timori per alcuni Seo, il mondo del search affronterà dei grandi cambiamenti in cui la componente sociale si integrerà sempre di più con quella matematica degli algoritmi, voi cosa ne pensate?

Al momento io non vorrei sbilanciarmi troppo, in fondo in passato Google è stato il vero motore dell’innovazione sul web. Prima di continuare il discorso, attenderò quindi l’evolversi della situazione, nel frattempo se avete vostre considerazioni…
Alla prossima!

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Manuela ha detto:

    Ciao, personalmente credo che sia una tecnica usata da Google per attirare l’attenzione su di se, per creare anche una novità nel settore dei motori di ricerca. Per ora la vedrei come una cosa positiva, cioè la possibilità, se non ho capito male, di scremare le varie possibilità che la ricerca ti offre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.