L’e-commerce come canale di acquisto per il Biologico

E-commerce e biologico

E-commerce e biologico

Come abbiamo già accennato nel precedente post su biologico e social networkl’e-commerce sta diventando uno dei canali privilegiati per vendere ed effettuare  acquisti. Per molte categorie di prodotto questo non è certo una novità, basta pensare alla quantità di libri, arredi, oggetti elettronici ordinati via internet. Anche i prodotti biologici sono presenti sui canali online viste le sempre maggiori richieste da parte degli utenti. In Italia, i “numeri” del biologico, infatti, continuano ad essere più che positivi a livello mondiale ed europeo, tanto è vero che il nostro paese si colloca al quarto posto dopo Germania, Francia e Regno Unito con un fatturato di 3,1 miliardi di euro.
Il commercio online, quindi, se usato nella maniera adeguata, ascoltando le necessità dei clienti/consumatori, può rappresentare un’importante alternativa di acquisto e vendita.

Ma innanzitutto cerchiamo di capire che cosa spinge un utente a comprare sul web.
In Italia, da recenti statistiche, è emerso come il fattore risparmio sia determinante nella scelta di acquistare online. E non ci si riferisce solo al fattore economico ma anche temporale. Pensiamo a quanto sia più comodo per un utente ordinare prodotti di qualità e certificati senza doversi muovere da casa per raggiungere fisicamente un’azienda/negozio. Tale discorso diventa ancora più sensibile nel momento in cui si vogliono acquistare prodotti di altre regioni, la soluzione è trovare un negozio che venda quel determinato bene, oppure molto più semplicemente quella di ordinarlo online.

Chi vuole comprare Bio lo fa per diverse ragioni, da scelte dovute alla salute e benessere, alla volontà di evitare prodotti chimici, a ragioni di tipo etico, quindi ricerca nel prodotto proprietà molto precise. A questo punto, determinante nell’acquisto diventa il fattore “affidabilità” ovvero sapere con certezza che ciò che si sta comprando sia ottenuto rispettando determinati principi. Avere un sito web aggiornato in cui mostrare i prodotti e approfondire, per esempio, la filosofia aziendale, la metodologia di produzione e altri temi cari al consumatore potrebbe aumentare la propensione all’acquisto. Infatti, un utente sentendosi particolarmente in linea con l’azienda e  avendo accesso a molte informazioni, potrebbe voler acquistare i suoi prodotti.

Lato azienda, una forma di vendita diretta produttore-consumatore riesce a cogliere in pieno le potenzialità del Web. Aumenta le opportunità di raggiungere più clienti ed estendere così il proprio raggio d’azione territoriale. Raggio d’azione che si può allargare anche al di fuori dei confini italiani e puntare ad un’espansione all’estero. Stando alla banca dati Bio Bank, l’ e-commerce sta caratterizzando le vendite del settore biologico con una crescita del 60% nel periodo 2008-2012.
Oltre alla sezione e-commerce nel sito web delle singole imprese, spesso si incontrano anche portali complessi che raggruppano i prodotti di più aziende e si preoccupano di gestire gli ordini effettuati dall’utente consegnando la merce in una unica spedizione. Un utente in questo caso può abbonarsi al servizio e riceverla periodicamente a casa sua, in più nella gestione degli ordini viene mantenuto un certo grado di personalizzazione per soddisfare al meglio le sue esigenze.

Se consideriamo la crescente propensione all’acquisto dimostrata dagli utenti e-commerce in Italia e il valore che viene dato sempre più ai prodotti green, è facile dedurre che la percentuale delle aziende Bio che decideranno di investire nelle vendite online aumenterà sensibilmente nel prossimo futuro. A tutto vantaggio dei consumatori che potranno beneficiare in modo diretto di un risparmio in tempo e costi, di una maggiore accessibilità e reperibilità di prodotti e informazioni e una maggiore garanzia sul fattore qualità. Chi riesce a presentarsi al meglio e in modo coerente tramite il web godrà dei giudizi più favorevoli da parte degli utenti.

Le aziende Bio sono “informate”… green ed e-commerce sembrano essere proprio la strada giusta!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.